Limes. La geografia dell'odio

Limes: limiti, antichi odi, nuovi confini.

Al grido di “Vivat Pandur!”, una milizia dell’esercito imperiale asburgico, intorno alla metà del Settecento, si schierava a difesa dei confini con l’Impero Ottomano.

Limitare. Proteggere. Invadere. Contenere. Solamente pretesti per disegnare nuove mappe.

La geografia nasce dall’odio, quella dei Balcani non fa eccezione.

"Viva i Panduri!" Chi sono? Non saprei. "Viva la guerra!" Contro chi? Continua a combattere. "Viva i confini!" Posso entrare? Vattene.

 

Quando l'odio si sarà placato, daremo nuovi nomi alle strade e alle piazze: ricorderemo con ferocia.


Next projects, news and events:

PRIMAL - Forme ordinate dal caos

 Galleria Guidi & Schoen

Piazza dei Gafibaldi 18R - GENOVA (ITALY)

 7 febbraio > 7 marzo 2019:

da martedì a sabato 10:00-12:30 | 16:00-19:00

Poetiche a confronto

Mostra vincitori Premio Nocivelli 2018 

1 > 17 marzo 2019

Mo.Ca. - Brescia

Progetto site-specific per MUA - Musei Accoglienti dell Puglia 

marzo 2019

Castello di Acaya

Privacy Policy