Ivan Zarevic o il viaggio del principe

regia Alice Padovani e Federica Rocchi

suoni Marco Canali, Federica Rocchi

scene Alice Padovani, Andrea Nicoli

con Alice Padovani e Federica Rocchi

cura Federica Rocchi

produzione Amigdala

 

Afanas’ev condensa luoghi e spazi, personaggi e oggetti. Il viaggio e la fuga si confondono, corrono le distanze e gli eventi sorprendenti.

Due attrici narrano la meraviglia della fiaba, con i suoi tempi verbali imperfetti, gli oggetti magici e i paesaggi mutevoli. Voci, gesti e parole bastano a raccontare i personaggi della storia, gli incontri e le azioni.

 

IVAN ZAREVIC è la narrazione teatrale di una fiaba russa tradizionale, che conserva gli elementi sorprendenti della struttura, del linguaggio e dell’intreccio. In scena, due attrici raccontano la storia, interpretando ora l’uno ora l’altro personaggio, giocando con le voci e il corpo, con i molti rumori e i suoni che evocano il bosco incantato, il castello, la strega.

La scenografia dello spettacolo è lieve e magica come l’atmosfera della fiaba: gli oggetti e i paesaggi sono evocati da maschere, forme geometriche, oggetti inattesi e tante piccole luci che evocano un’atmosfera fantastica, come quella della storia di Ivan.

 

directionAlice Padovani e Federica Rocchi

soundsMarco Canali, Federica Rocchi

scenes Alice Padovani, Andrea Nicoli

with Alice Padovani e Federica Rocchi

organizationFederica Rocchi

productionAmigdala

 

Afanas’ev  condense places and spaces, characters and objects.The journey and the flight mingle, run distances and surprising events.
Ivan is the theatrical narration of a traditional Russian fairy tale, which preserves the surprising elements of the structure, language and plot.On stage, two actresses tell the story, playing from one to the other character, playing with the voices and body, with many noises and sounds that evoke the enchanted forest, the castle, the witch.
The setting of the show is small and magical as the atmosphere of the fairy tale: the objects and landscapes are evoked by masks, geometric shapes, unexpected objects and many small lights that evoke a fantastic atmosphere, such as the story of Ivan.

 


Next projects and current exhibitions:

Selvatico 14

Atlante dei margini, delle superfici e dei frammenti 

Museo civico Luigi Varoli - Cotignola - Italy

27 October 2019 - 19 January 2020

Artrooms Awards

finalist's exhibition:

Melia White House - London

22-24 November 2019

Privacy Policy